Home » News » SCLEROSI MULTIPLA E VACCINI

SCLEROSI MULTIPLA E VACCINI

29 Ottobre 2021
SCLEROSI MULTIPLA E VACCINI

Sono state presentate nuove linee guida del Comitato europeo per il trattamento e la ricerca sulla Sclerosi Multipla (European Committee for Treatment and Research in Multiple Sclerosis, ECTRIMS) Accademia europea di neurologia (European Academy of Neurology, EAN) sulla vaccinazione nei pazienti con SM che offrono raccomandazioni di consenso sulla sicurezza, immunogenicità e strategie di vaccinazione.

Il consenso basato sulle evidenze include un totale di 59 raccomandazioni ed è il prodotto del Gruppo di lavoro dell’ECTRIMS/EAN del consenso europeo sulla vaccinazione nei pazienti con SM.

La Dott.ssa Sandra Vukusic, membro del Gruppo di lavoro, dell’ospedale universitario di Lione, Francia, ha informato i partecipanti sulle linee guida in materia di sicurezza e immunogenicità.

Le dichiarazioni principali delle linee guida includono:

  • I vaccini in generale non sono associati a un aumento del rischio di SM o alla comparsa di un primo episodio di demielinizzazione a carico del sistema nervoso centrale (SNC), né a un aumento del rischio di recidiva;
  • I vaccini contro influenza e bacillo di Calmette e Guérin (BCG) non hanno alcun impatto sull’accumulo a breve termine di disabilità. L’impatto di altri vaccini non è stato ancora studiato;
  • I pazienti con SM non trattata sono in grado di sviluppare una risposta immunitaria alla stimolazione antigenica simile alla popolazione generale;
  • Nei pazienti esposti a trattamenti modificanti il decorso di malattia (Disease-Modifying Treatments, DMT) c’è un gradiente nella risposta immunitaria tra le diverse DMT; deve essere presa in considerazione la tempistica della vaccinazione.

La Dott.ssa Vukusic ha affermato: Possiamo affermare che i vaccini in generale sono sicuri nelle persone affette da SM e non modificano lattività della SM e la progressione della disabilità. Pertanto, le raccomandazioni nazionali sui programmi di immunizzazione devono essere applicate alle persone affette da SM, e questo è davvero un messaggio fondamentale”. 

Quando e come devono essere vaccinati i pazienti?

La Dott.ssa Susana Otero-Romero, membro del Gruppo di lavoro, dell’Istituto di ricerca Vall d’Hebron di Barcellona, Spagna, ha presentato le raccomandazioni sulle strategie di vaccinazione, tra cui:

  • La vaccinazione deve essere eseguita al momento della diagnosi o nelle fasi iniziali della malattia per prevenire futuri ritardi nell’avvio delle terapie;
  • In caso di recidiva, ritardare fino alla risoluzione clinica o alla stabilizzazione, se possibile;
  • Nei pazienti che assumono DMT, regolare la tempistica per garantire la sicurezza in caso di vaccini attenuati e ottimizzare le risposte in caso di vaccini inattivati.

Parlando della vaccinazione prima dell’avvio della terapia immunosoppressiva (IS, definita nelle linee guida come dimetilfumarato, teriflunomide, modulatori della sfingosina-1-fosfato [Sphingosine-1-Phosphate, S1P], natalizumab, cladribina, alemtuzumab e anticorpi monoclonali anti-CD20), la Dott.ssa Otero-Romero ha affermato che i vaccini inattivati possono essere somministrati in qualsiasi momento, idealmente 2-3 settimane prima dell’avvio. I vaccini vivi attenuati devono essere somministrati almeno 4 settimane prima dell’avvio dell’IS.

Parlando della vaccinazione durante il trattamento IS, le linee guida affermano che i vaccini vivi attenuati sono sicuri nei pazienti che non assumono DMT o che utilizzano trattamenti immunomodulatori (interferoni o glatiramer acetato) e devono assolutamente essere evitati nei pazienti che assumono modulatori di S1P e terapie anti-CD20 e prima del ripristino immunitario per cladribina e alemtuzumab.

La Dott.ssa Otero-Romero ha affermato che, in generale, le stesse vaccinazioni, tempistiche e precauzioni raccomandate per gli adulti si applicano ai bambini e ai pazienti anziani, tenendo conto dell’età autorizzata per la somministrazione di ciascun vaccino.

Le linee guida complete, che non includono la vaccinazione anti-COVID-19 Corona Virus Disease 2019 (malattia da coronavirus 2019)], saranno pubblicate nel prossimo futuro e rese disponibili tramite i siti web di ECTRIMS e EAN.

Ringraziamo il Prof. Massimiliano Calabrese per questa puntuale informazione.

CCSVI NELLA SCLEROSI MULTIPLA EMILIA ROMAGNA ODV- CF: 91330310375 - IBAN: IT77B0306902478100000009525