Home » News » Controversie in neurologia a oltre 10 anni di distanza

Controversie in neurologia a oltre 10 anni di distanza

23 Settembre 2021
Controversie in neurologia a oltre 10 anni di distanza

“Tra i vari fattori che hanno una ricaduta nell’innescare il processo autoimmune nella sclerosi multipla può essere annoverata anche la CCSVI?”

A riproporre la vexata quaestio, oggi, un Manifesto scientifico sottoscritto da questi Ricercatori: Bateman, G.A., Lechner-Schott, J., Carey, M.F., Bateman, A.R. e Lea, R.A.

https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/34537585/

Questi scienziati suggeriscono che la teoria dell’alta pressione venosa della SM (precedentemente soprannominata CCSVI e portata avanti dal Prof. Paolo Zamboni) dovrebbe continuare ad essere indagata in relazione a possibili ricadute sulla genesi della sclerosi multipla.

Nel 2010, a Barcellona, si discusse su questa stessa materia che ancora oggi divide la comunità scientifica.

In quell’epoca si svolse un dibattito intitolato: “La CCSVI gioca un ruolo nella patogenesi (il modo in cui si sviluppa una malattia) della sclerosi multipla?” Per il SÌ relazionò il Prof. Paolo Zamboni e per il NO il Prof. Stuve di Dallas, moderatore il Prof. Miller di Tel Aviv.

Dopo un animatissimo dibattito la votazione da parte dell’audience completamente di estrazione neurologica ebbe un esito inatteso. Quasi il 50% votò infatti a favore del SÌ.

Nel settembre 2021, facendo riferimento al succitato manifesto, il famoso neurologo Dr. Brandon Beaber ha rilanciato su Twitter un sondaggio che ha dato il seguente esito:

SÌ 53,5%

NO 28,2%

NON SONO SICURO 18,2%

Al sondaggio hanno partecipato neurologi che hanno espresso apertamente il loro NO alla CCSVI con un seguito di migliaia di followers, più di chiunque altro. Eppure, per quel che può contare un sondaggio su Twitter, HA VINTO LA SCIENZA!

Il sondaggio su Twitter con tutti commenti, è visibile qui:

https://twitter.com/Brandon…/status/1440020416467070976

MA COME SI FA DIRE DI NO ALLA RICERCA SCIENTIFICA?

A quei Medici, a quelle Istituzioni e a quelle Associazioni che continuano ad insistere che la connessione venosa alla Sclerosi Multipla è una teoria non dimostrata, offriamo un elenco cronologico degli studi, effettuati nel tempo, da medici che si sono permessi di ipotizzare tale connessione.

Qui potete scaricare l’elenco succitato

Quadro normale
Blocco gsx
Blocco sinistra con collaterale TBC dx
Blocco sx su valvola
Post PTA normale, scomparsa collaterale

CCSVI NELLA SCLEROSI MULTIPLA EMILIA ROMAGNA ODV- CF: 91330310375 - IBAN: IT77B0306902478100000009525